Torrevecchia Teatina

Perseguitava ragazze, divieto da giudice

Atti persecutori nei confronti di tre donne. Questa l'accusa di cui deve rispondere un 37enne a cui l'autorità giudiziaria ha imposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalle vittime. Il 37enne è accusato di stalking, per una serie di atti persecutori reiterati anche con l'ausilio di strumenti telematici e informatici nei confronti di una studentessa 28enne e di due sue amiche, tutte residenti a Pescara. L'uomo nel 2012 aveva conosciuto la giovane che si era trasferita nel capoluogo adriatico per motivi di studio. I due conosciutisi nell'ambito di una comitiva, avevano iniziato a frequentarsi insieme agli altri componenti del gruppo. Una semplice amicizia, mai sfociata in relazione, e poi raffreddatasi e che non era stata presa bene dal 37enne che iniziò a tempestare la giovane di messaggi e telefonate, costringendo la ragazza a cambiare numero di telefono. Nel mirino dell'uomo sono finite anche le due amiche di università della 28enne, molestate anche via Facebook.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie